In migliaia alla fiaccolata per ricordare Zdenka, Sorso dice no alla violenza sulle donne

Sassari scende in piazza con una fiaccolata per dire no alla violenza sulle donne

In migliaia alla fiaccolata per ricordare Zdenka Krejcikova.

Erano in migliaia, questa sera a Sorso, per ricordare Zdenka Krejcikova, la donna uccisa sabato sera dall’ex compagno, Francesco Fadda. Nel giorno del lutto cittadino erano presenti numerosi bambini che hanno portato palloncini rossi e candele dello stesso colore.

La celebrazione eucaristica, nella parrocchia di San Pantaleo, è stata presieduta dall’arcivescovo monsignor Gianfranco Saba. Presenti la mamma della vittima e il fratello, sostenuti dalla presenza dell’amministrazione comunale con il sindaco, Fabrizio Demelas e l’omologo di Ossi, Giovanni Serra.

L’omelia è stata improntata sulla capacità del conoscersi, alzando lo sguardo per avere un altro sentire e accogliere. “Occorre educare e rieducare l’uomo a prendersi cura di sé stesso. Le chiese devono avere la capacità di coltivare persone, soprattutto nella loro interiorità – ha affermato l’arcivescovo – Cara Zdenka, non ti ho mai incontrata, come nemmeno le tue figlie e le persone con le quali si sono consumate ore di terrore. Ma oggi ci inviti spiritualmente ad essere più attenti gli uni verso gli altri“.

Poi, il corteo con striscioni e cartelli che hanno attraversato piazza San Pantaleo, Corso Vittorio Emanuele e Piazza Garibaldi, sede del municipio per l’occasione listato a rosso. Lì il primo cittadino, davanti a diverse migliaia di persone, ha letto il messaggio dell’ambasciatore della Repubblica Ceca che ha ringraziato i sorsensi per la partecipazione. Poi l’ultimo atto, con il volo dei palloncini e la recita dell’Ave Maria da parte dell’arcivescovo.

Domani, alle 15:30, il funerale verrà celebrato nella chiesa di San Pantaleo. La funzione verrà presieduta dal parroco, don Luca Collu.