Morto Ignazio Serra, storico casaro di Mores e anima dell’associazione Todorache

Morto Ignazio Serra, storico casaro di Mores e anima dell'associazione Todorache

La morte di Ignazio Serra a Mores.

Mores piange oggi la perdita di un grande uomo, Ignazio Serra, 72 anni compiuti appena qualche giorno fa, il primo febbraio. Serra era sposato con Piera, dalla quale ha avuto tre figli: Gavino, Giuseppe e Fabio. Ha lavorato tutta la vita come casaro nel caseificio di Mores, ma era molto conosciuto in paese anche per il suo costante impegno nel sociale e per il paese.

“Da qualche anno era andato in pensione – lo ricorda Giuseppe Ibba, sindaco di Mores – Era conosciuto e ben voluto da tutti. Siamo increduli perché non avremmo mai pensato che un uomo tanto forte fisicamente, possa essersene andato via così presto”. Serra negli ultimi anni aveva avuto qualche problema di salute. In particolare il cuore era il suo punto debole. Recentemente era stato ricoverato in Terapia intensiva a Sassari, dove era stato trovato positivo al Covid. Questa mattina il suo cuore ha ceduto.

Era da sempre socio un attento sostenitore dell’associazione culturale Todorache di Mores. “Lo ricordo tra i componenti del nostro comitato sin dal primo anno della sua creazione, negli anni ’87/88 – dice la presidente dell’associazione Iolanda Cabuderra – e quando non era impegnato lui in prima persona come socio, lo erano i suoi figli, ma lui non si tirava mai indietro dal darci una mano. Era molto legato alla Madonna di Todorache, che noi festeggiamo l’8 settembre di ogni anno, probabilmente anche perché avevano la loro casa ed il loro terreno proprio nell’area di Todorache”. I funerali si terranno domani pomeriggio alle ore 15.30 presso la chiesa di Santa Caterina a Mores.