Una nuova illuminazione pubblica per Tissi che punta sul risparmio energetico

Una nuova illuminazione pubblica per Tissi che punta sul risparmio energetico

La nuova illuminazione pubblica a Tissi.

L’amministrazione comunale ha assegnato con un bando di gara a procedura aperta, l’appalto per la concessione del servizio energia e gestione integrata degli impianti di illuminazione pubblica, degli impianti termici ed elettrici, del servizio manutentivo degli impianti idrici sanitari e dei gruppi di pressurizzazione antincendio degli immobili del Comune di Tissi.

Aggiudicata in via definitiva, per una durata di 20 anni, la concessione del servizio di riqualificazione energetica, adeguamento tecnologico e normativo, potenziamento, gestione, conduzione e manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica. Tissi investe sull’efficienza energetica, abbattendo costi, inquinamento atmosferico ed inquinamento luminoso;  un paese votato al risparmio energetico e alla modernizzazione dei vecchi impianti che presentano gravi carenze tecniche e strutturali, con la finalità dell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

L’intervento prevede il completo riammodernamento degli impianti di illuminazione pubblica, con la sostituzione integrale delle vecchie armature stradali, con nuovi sistemi Led, energeticamente molto performanti e di ultimissima generazione, permettendo un efficientamento degli impianti che con un risparmio del 47 % di energia elettrica, garantirà anche un risparmio sulla spesa attualmente sostenuta dall’Amministrazione; risparmi che potranno essere reinvestiti sia negli impianti stessi o per altre esigenze.

I lavori consisteranno nella sostituzione, su tutte le strade, vie e piazze del paese, di circa 472 corpi luminosi, ai vapori di sodio, non più rispondenti alle normative sull’efficienza energetica e sull’inquinamento luminoso, ed al loro posto saranno collocati i nuovi sistemi Led la cui efficienza e funzionalità verrà garantita per 20 anni, con una sensibile riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 in atmosfera.

Oltre agli interventi riferiti alla illuminazione pubblica, il programma degli interventi riguarda anche gli immobili comunali come scuole, biblioteca, palestra, struttura ex ma, bocciodromo.

All’interno degli immobili sono previste opere sugli impianti termici e di climatizzazione, con  attività di adeguamento normativo e di realizzazione ed implementazione dei sistemi di regolazione climatica, sugli impianti di illuminazione con riqualificazione dei sistemi esistenti a fluorescenza, con nuovi sistemi a led, predisposti per il controllo presenze e la regolazione in base agli apporti di luce solare, nonché la realizzazione di nuovi sistemi fotovoltaici per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

L’intervento sarà realizzato nel 2021, e garantirà risparmi in termini di energia assorbita, con notevole riduzione dei costi e delle emissioni di anidride carbonica. «In questo modo – spiegano il sindaco GianMaria Budroni e l’assessore Gionni Deledda- proseguiamo la nostra azione improntata alla riduzione delle emissioni e dei consumi energetici. Questo intervento va a sommarsi infatti agli altri già attivati sul tema della sostenibilità ambientale da questa amministrazione quali: progetti di efficientamento energetico della vecchia casa comunale, dell’attuale Comune, l’installazione di due impianti fotovoltaici, l’installazione di colonnine di ricarica dei veicoli elettrici».                                   .

“Siamo tra i primi comuni in Sardegna ad aver aderito al Paes, il piano di azione delle energie sostenibili – ricorda il Sindaco- che nei prossimi vent’anni ci permetterà una pianificazione che mira all’abbattimento di C02 in una quota superiore alle misure del Protocollo di Kyoto”. L’obiettivo, per il sindaco GianMaria Budroni, è anche quello di arrivare ad abbattere gli attuali consumi di energia elettrica con la riduzione dell’immissione nell’aria di Co2.

 Attraverso il servizio si procederà alla ottimizzazione della manutenzione ordinaria e straordinaria, alla messa a norma degli impianti, al recupero dell’efficienza, all’incremento del risparmio energetico e alle attività di controllo, gestione e coordinamento.

La manutenzione ed i sistemi di controllo a distanza saranno garantiti per vent’anni. “Si tratta di un progetto che ci consentirà di ridurre i consumi e i relativi costi, garantendo l’erogazione di servizi più efficienti, un risparmio di risorse finanziarie e un minor impatto ambientale e luminoso”, -conclude il sindaco -. L’amministrazione comunale sta seguendo la strada della modernizzazione e del risparmio, con l’obiettivo di migliorare nel contempo i servizi per i cittadini. Questo progetto ci consentirà di gestire al meglio l’illuminazione pubblica, riducendo l’inquinamento luminoso ed evitando le accensioni diurne per l’individuazione dei guasti, il cui riscontro avverrà in tempo reale con il sistema di telecontrollo. Proprio grazie al sistema di localizzazione immediata gli interventi potranno essere tempestivi», -conclude il sindaco.

Anche i cittadini e gli utenti presenti nei vari immobili avranno parte attiva nell’erogazione e nel controllo del servizio erogato. Verrà infatti istituito un apposito numero verde dedicato ai servizi previsti nella concessione, a disposizione di tutta la popolazione, attivo 24h/24h, al quale si potranno rivolgere direttamente e gratuitamente i cittadini, per segnalare eventuali disservizi e malfunzionamenti.