“Le supposte dove le mettiamo?”. L’ironia del sindaco di Orgosolo verso chi sottovaluta il Covid

"Le supposte dove le mettiamo?". L'ironia del sindaco di Orgosolo verso chi sottovaluta il Covid

Il sindaco di Orgosolo cita Totò.

Un monito, con pungente ironia, a chi sottovaluta il problema Covid. Nel comunicato del sindaco di Orgosolo Dionigi Deledda c’è spazio anche per il comico Totò, del quale viene citata una famosa frase: “la vita è fatta di cose reali e di cose supposte: se le reali le mettiamo da parte, le supposte dove le mettiamo?“.

Nella missiva, su carta intestata del Comune, il sindaco ricorda il numero delle persone positive nel territorio e i divieti e le prescrizioni in vigore. Come l’obbligo di usare la mascherina e di non uscire con 37.5 di temperatura corporea.

Nella chiosa del comunicato poi la frase di Totò. Una citazione che non è passata inosservata e che non tutti hanno gradito, anche se, in generale, la scelta stilistica del primo cittadino è stata accolta col sorriso.