Da Palazzo di città al monte Accodi: riaprono i siti della rete culturale di Sassari

Da Palazzo di città al monte Accodi: riaprono i siti della rete culturale di Sassari

Le riaperture a Sassari.

Riaperti al pubblico i siti della rete culturale del Comune di Sassari “Thàmus”: le Stanze e le Cantine del Duca, Palazzo di Città, la Fontana di Rosello e l’area archeologica di Monte d’Accoddi. Sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, ultimo ingresso alle 12, mentre restano chiusi il sabato, la domenica e i festivi, come previsto dal decreto del presidente del consiglio dei Ministri del 15 gennaio.

Nel rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio da coronavirus, sarà obbligatorio l’utilizzo di mascherina e dovrà essere garantita la distanza di un metro tra visitatori, tranne nel caso di stesso nucleo familiare convivente.

L’area archeologica di Monte d’Accoddi è visitabile con ingresso a pagamento senza visita guidata. È obbligatoria la prenotazione all’indirizzo infosassari@comune.sassari.it per l’ingresso. Le visite guidate, sempre con obbligo di prenotazione, sono disponibili solo per gruppi e scolaresche (minimo 10 e massimo 20 persone).

La sezione museale “Le Stanze e le Cantine del Duca” a Palazzo Ducale sarà visitabile con ingresso e visita guidata a pagamento. Visite per gruppi e scolaresche (minimo 5 e massimo 10 persone) solo su prenotazione all’indirizzo infosassari@comune.sassari.it. I biglietti possono essere acquistati al piano terra di Palazzo Ducale.

Il Palazzo di Città è visitabile con ingresso e visita guidata a pagamento per gruppi e scolaresche (minimo 5 e massimo 10 persone) solo su prenotazione all’indirizzo infosassari@comune.sassari.it.

La Fontana di Rosello ha ingresso libero senza visita guidata. Per motivi di sicurezza, l’accesso è consentito da via Col di Lana. Dovrà essere garantita la distanza di 2 metri tra un visitatore e l’altro. Sarà vietata ogni forma di assembramento.

Per quanto riguarda le Domus de Janas di Montalè, a causa della ristrettezza dello spazio nell’ipogeo, le visite sono temporaneamente sospese.