Autobus green e lotta ai portoghesi, l’Atp di Sassari fissa le priorità per il 2021

Autobus green e lotta ai portoghesi, l'Atp di Sassari fissa le priorità per il 2021

Il bilancio del presidente dei Atp Sassari Depperu.

L’inizio della presidenza di Paolo Depperu nell’Azienda Trasporti Pubblici di Sasari è coincisa con l’inizio dell’emergenza coronavirus. Nonostante il periodo difficile, l’Atp ha saputo garantire il servizio collegando la città alla periferia e viceversa.

“Il mio percorso dentro questa grande e bellissima azienda, qual è ATP S.p.A., è cominciato proprio in concomitanza con l’inizio dell’emergenza Covid-19. Il 2020 è stato caratterizzato da misure drastiche, ma necessarie, imposte da Governo centrale e regione per il contenimento del contagio, con limitazione importanti del numero delle corse: nonostante ciò ATP non si è mai risparmiata, garantendo sempre alla cittadinanza autobus aggiuntivi per sostenere quelle corse con flussi maggiori nelle ore di punta e non lasciare nessuno a terra“, ha affermato il presidente.

“Non solo: abbiamo introdotto addirittura anticipando le linee guida statali, processi di disinfezione e sanificazione quotidiana dei mezzi proprio a tutela della salute dei nostri cittadini e cittadine – ha proseguito Depperu -. Mentre si fronteggiava, quindi, il primo lockdown sono andati avanti i progetti di restyling delle paline e della nuova immagine coordinata della cartellonistica aziendale presente sui pali e nelle pensiline di ultima generazione. Un percorso di trasformazione e miglioramento della qualità dell’attesa alle fermate che abbiamo voluto far partire proprio dall’agro per poi, nei prossimi mesi completare arrivando anche nel centro città. Anche Porto Torres è stata al centro dell’attenzione di questa azienda: abbiamo annunciato qualche giorno fa la nascita di tre nuove linee di collegamento che serviranno zone della città fino ad oggi sguarnite dal trasporto pubblico. Anche nella città turritana è cominciata l’installazione delle nuove paline, riconoscibili, dal design pulito e lineare, con elementi di comunicazione facilmente fruibili dalla cittadinanza“.

Infine, il presidente dell’Atp ha rivolto un pensiero all’anno che sta per iniziare. “Nel 2021? Nervi saldi e collaborare tutti per venir fuori da questa situazione il prima possibile. Atp continuerà a lavorare strenuamente per innovarsi e offrire un servizio sempre più in linea con le esigenze della città. Stiamo avviando un percorso di ammodernamento della flotta e guardiamo con interesse alla mobilità green di cui speriamo di poterci dotare in parte nel prossimo futuro. Con il nuovo anno sarà inoltre doveroso approntare nuove misure per combattere l’evasione tariffaria: chi viaggia senza biglietto danneggia la collettività intera. Bisogna rendere giustizia a coloro che invece non trasgrediscono, consentendo all’azienda di ottenere risorse da reinvestire nel servizio di trasporto“, ha poi concluso.