A Ploaghe al via il nuovo servizio per la raccolta differenziata: le regole

Ploaghe scende in campo per la sensibilizzazione sulla fibromialgia

La nuova gestione della raccolta differenziata a Ploaghe.

Novità in arrivo sul fronte della raccolta differenziata dei rifiuti urbani per il comune di Ploaghe. Dal primo febbraio inizierà una nuova gestione del servizio di raccolta dei rifiuti urbani, in associazione con i comuni di Florinas e Codrongianos, che permetterà alla cittadinanza di avere un servizio più efficiente in linea con le attuali normative e di raggiungere percentuali di raccolta differenziata sempre maggiori.

Per ottimizzare il servizio sono state introdotte modifiche sulle attuali modalità di conferimento e di raccolta dei rifiuti prodotti dai cittadini, che prevedono anche l’utilizzo, per tutte le tipologie dei rifiuti raccolti in maniera differenziata (eccetto la plastica), di nuovi ed indispensabili contenitori forniti dall’amministrazione. Per questo motivo sono stati individuati quattro giorni dedicati al ritiro dei mastelli che saranno a disposizione presso il campo sportivo con accesso da Via Logudoro nelle giornate del 20, 21 e 22 dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 17 nonché il giorno 23 dalle ore 9 alle ore 12.

Sui nuovi contenitori è stampigliato un codice univoco che sarà attribuito all’utente; questo elemento distintivo porterà, in seguito, alla verifica della quantità prodotta, per ogni tipo di rifiuto, da ogni singola famiglia. L’obiettivo è arrivare, dopo alcuni anni di fase transitoria, alla cosiddetta “tariffa puntuale” da applicarsi ai conferimenti effettivi da parte dei singoli cittadini. L’amministrazione comunale di Ploaghe invita pertanto i cittadini a ritirare il kit, comprendente anche i sacchetti e il calendario annuale negli orari programmati e muniti di documento d’identità e codice fiscale. Le persone che non potranno recarsi personalmente potranno delegare un’altra persona.

L’amministrazione ha anche pubblicato, nel proprio sito istituzionale, le faq in cui è chiarito che non è possibile consegnare il Kit a domicilio delle utenze poiché i contenitori sono dotati di un codice che necessita di una assegnazione univoca all’intestatario e di una registrazione nell’elenco delle utenze censite per la tari. Completata la prima fase di ritiro verranno valutate, da parte dell’amministrazione, le situazioni con esigenze particolari per fare in modo che tutti i nuclei familiari abbiano a disposizione il “Kit Raccolta Differenziata”. Particolare attenzione dovrà essere posta sulle misure precauzionali obbligatorie per il coronavirus, utilizzando la mascherina in modo appropriato e mantenendo il distanziamento interpersonale.