Sullo stop alla metropolitana Sirio dalle cliniche di Sassari si accende lo scontro

Ancora problemi irrisolti nei quartieri di Latte Dolce e Santa Maria di Pisa

La protesta dei consiglieri di Futuro Comune.

Chiudere parte del percorso della metrotranvia cittadina è un errore. Non risponde ad una reale esigenza degli operatori e non risolve neanche i problemi di viabilità. A sostenerlo sono i consiglieri di minoranza del gruppo di Futuro Comune, Marco Dettori e Mariano Brianda, che hanno contestato la recente ordinanza del sindaco Nanni Campus che prevede la chiusura del tratto della linea di Sirio dalla fermata alle cliniche fino all’emiciclo.

Sirio si riferma: stop dalle cliniche di viale San Pietro: “Lo spazio alle ambulanze”

“La motivazione data dal sindaco, cioè quella di consentire il parcheggio di alcune ambulanze davanti al pronto soccorso, appare chiaramente strumentale”, dice Dettori. “Sostituire le macchine con Sirio nel centro cittadino, e specificamente nella zona nevralgica di viale Italia, costituisce un’evidente involuzione che interrompe bruscamente un processo progressivo che allineava Sassari alle città europee più evolute, quelle che hanno a cuore la vivibilità dei centri cittadini ripensati per essere a misura d’uomo”.

I consiglieri Dettori e Brianda si augurano pertanto che l’ordinanza del sindaco venga presto revocata e possa essere trovata un’altra la soluzione alla problematica della sosta delle ambulanze nei pressi del Pronto soccorso.