Porto Torres ospiterà i campionati europei di canna da riva

Porto Torres ospiterà i campionati europei di canna da riva

I campionati europei di canna da riva a Porto Torres.

La tredicesima edizione del campionato europeo di Canna da riva è stata presentata a Porto Torres, nella sala conferenze del Palazzo del Marchese. Pertanto la città si appresta a diventare capitale europea di pesca sportiva: dal 18 al 21 Maggio ospiterà sessanta atleti di cinque nazioni europee. Saranno presenti le nazionali di Italia con due squadre, la Spagna con tre squadre, la Francia con una squadra, il Portogallo con tre squadre e Malta con una squadra.

Martedì 18 giugno, alle ore 17:30, si terrà la cerimonia di apertura. Le squadre sfileranno, partendo da Piazza Colombo, lungo il Corso Vittorio Emanuele fino ad arrivare in Piazza Umberto I. Saranno accompagnate dal Corpo bandistico “Luigi Canepa” che eseguirà dal vivo gli inni nazionali. Il 19 si svolgeranno le prove ufficiali, mentre le mattinate del 20 e 21 giugno saranno dedicate alle gare nel bacino della diga foranea.

Il pubblico non avrà accesso al campo gara, in compenso da domenica a martedì potrà ammirare gli atleti allenarsi presso la banchina Alti fondali del porto commerciale, in uno spazio aperto a tutti. “I partecipanti apprezzeranno la bellezza del nostro Golfo dell’Asinara e tutte le meraviglie monumentali, storiche, archeologiche e naturalistiche che potranno ammirare durante la loro permanenza in città. – ha sottolineato l’assessora allo Sport, Mara Rassu – Alla Fipsas va il ringraziamento per aver scelto Porto Torres come sede dei Campionati europei. È un evento che si potrà realizzare nel campo gara della diga foranea grazie alla sinergia tra gli organizzatori, l’amministrazione comunale, la Capitaneria di porto, la Port authority e la società Ep”

La manifestazione, patrocinata anche dal Coni e dalla Regione Sardegna, costituirà un’importante occasione per far conoscere ai partecipanti la bellezza della cornice ove si terrà l’evento, conteso tra diverse città. “I campionati europei erano ambiti da realtà importanti come Genova, Napoli e La Spezia, ma siamo riusciti a portarli nel nostro territorio. Si tratta di una enorme soddisfazione”, hanno affermato il responsabile della Aps Maestrale, Gigi Fiorentino, e il delegato Fipsas per la provincia di Sassari, Ferdinando Solinas.