Crescono i prezzi delle case in Sardegna: a Sassari l’aumento maggiore

Stop al consumo di alcolici a Sassari: "Scelta per arginare le condotte violente"

L’andamento dei prezzi degli immobili nel terzo trimestre in Sardegna.

I valori del mercato immobiliare sardo sono timidamente positivi: stando ai dati dell’Osservatorio di Immobiliare.it relativi al terzo trimestre del 2020, infatti, i prezzi degli immobili in vendita salgono dell’1,2% e i canoni di locazione dell’1,9%.

In base alla rilevazione di settembre, per comprare casa in regione la richiesta media è di 2.014 euro al metro quadro, mentre per gli affitti il canone medio è di 10,50 euro/mq.

Se il trend positivo riguarda la regione in generale, guardando al dettaglio delle città capoluogo di provincia, la situazione cambia: da un lato quelle lievemente in negativo come Cagliari (-0,7%), Carbonia (-2,6%) e Nuoro (-3,3%), e dall’altrole città in cui invece il trend è in salita come Oristano (+0,6%) e Sassari (+1,8%). La città più cara in cui comprare casa in regione si conferma Cagliari, che con i suoi 2.142 euro al metro quadro supera anche la media regionale.

Guardando invece al comparto delle locazioni si scopre che Nuoro fa particolarmente bene con i canoni d’affitto che salgono di oltre 12 punti percentuali. Nuoro è però ancora la città più economica in cui affittare casa in regione: per un bilocale da 60 metri quadri è necessario mettere in conto una spesa mensile di circa 378 euro. Prezzi ben diversi da quelli che si registrano a Cagliari, anche in questo settore la più cara in regione. Per la stessa tipologia di alloggio qui vengono infatti richiesti in media 600 euro.

COMUNE Media
€/mq
12mesi 6mesi 3mesi
    set-19-set-20 mar-20-set-20 giu-20-set-20
Cagliari 2.142 € 2,0% 2,1% -0,7%
Carbonia 842 € -5,8% -5,5% -2,6%
Nuoro 1.156 € -5,4% -6,1% -3,3%
Oristano 1.456 € 9,9% 5,9% 0,6%
Sassari 1.260 € 0,6% 2,7% 1,8%