Il coronavirus non ferma del tutto la tradizione, Pattada rende omaggio alla Santa

Il coronavirus non ferma del tutto la tradizione, Pattada rende omaggio alla Santa

La processione a Santa Sabina a Pattada.

Pattada non ha voluto rinunciare a rendere omaggio alla sua Santa patrona, Santa Sabina, con ciò che più di tutto manifesta la devozione e la religiosità di questo centro del Logudoro, ovvero le sas Banderas, i preziosissimi stendardi votivi in broccato portati in scorta ai santi, da abili cavalieri, nel corso delle processioni.

Neppure questa volta il Covid 19 ha fermato del tutto la tradizione, ma l’ha solo temporaneamente modificata. In seguito alla scoperta di un caso di coronavirus in paese, infatti, è stato deciso dal parroco, dal comitato organizzatore e dal sindaco Angelo Sini di effettuare una processione in forma estremamente ridotta e priva delle sue bandiere e dei suoi cavalieri.

La popolazione ha risposto all’appello del parroco di addobbare a festa i balconi e le case lungo il percorso della processione esponendo gli stendardi, come avvenuto a Pasqua. Ed è così che la Santa e lo scarno corteo al suo seguito sono stati accolti da una preghiera, non solo composta dalle parole, ma anche dai colori e dalla maestosità di questi ex voto che rappresentano al meglio la comunità pattadese.