Caso Becciu, la procura Vaticana: “Marogna a processo per peculato”

Caso Becciu, la procura Vaticana: "Marogna a processo per peculato"

Le indagini sul caso Becciu.

La misura cautelare nei confronti di Cecilia Marogna è stata revocata. Ma per la manager cagliaritana coinvolta nell’inchiesta dell’ex cardinale Angelo Becciu si apriranno presto le porte del processo. Lo conferma la procura Vaticana, che sta per concludere le indagini. 

Caso ex cardinale Becciu, arrestata Marogna, la manager dei 500mila euro

La decisione della revoca della misura cautelare è stata emanata dal giudice istruttore del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano, accogliendo l’istanza formulata dall’Ufficio del Promotore di Giustizia, il 13 gennaio scorso.

La donna è accusata di peculato commesso in concorso con altri soggetti. Il motivo della revoca consiste nel consentire all’imputata di partecipare al processo in Vaticano, libera dalla pendenza di misura cautelare. La manager cagliaritana era  arrestata a Milano a ottobre nell’ambito dell’indagine vaticana relativa all’ex cardinale Angelo Becciu.