Rapina il negozio di Sassari armato di una siringa: in carcere un 36enne

Rapina il negozio di Sassari armato di una siringa: in carcere un 36enne

La rapina nel centro commerciale Le Porte di Sassari.

Nella mattinata odierna la sezione operativa del Nucleo operativo radiomobile dei carabinieri di Sassari, ha dato corso ad una misura cautelare di custodia in carcere emessa dal gip del Tribunale di Sassari nei confronti di S.V., 36enne Sassarese.

L’uomo si era reso autore, qualche giorno fa, della rapina di numerosi smartphones per un valore complessivo di circa diecimila euro, presso la il negozio Vodafone del centro commerciale Le Porte di Sassari. Il rapinatore, per garantirsi la fuga, aveva estratto una siringa, puntandola contro le guardie giurate che lo stavano inseguendo, riuscendo nel suo intento. I cellulari però erano stati abbandonati durante la fuga.

Dopo l’episodio sono scattate subito le indagini dei carabinieri che hanno acquisito una descrizione del soggetto visionando anche alcune immagini dagli impianti di videosorveglianza.

La conoscenza del panorama criminale sassarese ha consentito loro di identificare il rapinatore. La conferma è avvenuta quando le guardie giurate hanno riconosciuto l’uomo tra altre foto di fascicolo mostrato dai carabinieri.

Al 36enne quindi è stato contestato il reato di rapina pluriaggravata dall’uso delle armi e dall’aver cagionato alla parte offesa un danno patrimoniale di rilevante gravità.