Sabbia fuori legge alla Pelosa, chiesta la revoca della concessione

Sabbia fuori legge alla Pelosa, chiesta la revoca della concessione

La richiesta del Gruppo d’Intervento Giuridico.

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha chiesto al Comune di Stintino la decadenza della concessione demaniale marittima relativa alla spiaggia del Gabbiano, nei giorni scorsi oggetto di un sequestro preventivo da parte della stazione dei carabinieri a causa di lavori di ripascimento con sabbia di ignota provenienza e accertata incompatibilità senza alcuna autorizzazione.

Sabbia di altro colore nel paradiso della Pelosa per allargare la concessione

Oltre agli aspetti penali e amministrativi, che per legge dovranno portare al ripristino ambientale, sottolinea il Gig, in caso di violazioni della legge è prevista, infatti, la decadenza della concessione demaniale, in base all’accertamento delle condizioni di legge, secondo giurisprudenza costante.

Per conoscenza sono stati informati la Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Sassari, alla Capitaneria di Porto di Porto Torres e la Stazione di Stintino dei carabinieri. “Oltre alle sanzioni penali e amministrative del caso, nonché il ripristino ambientale, la decadenza immediata dalla concessione demaniale marittima appare davvero d’obbligo”, dice l’associazione.