Riaprono le scuole a Bono con le lezioni in classe, genitori perplessi

Riaprono le scuole a Bono con le lezioni in classe, genitori perplessi

La riapertura delle scuole a Bono.

Tra lunedì 12 e mercoledì 14 ottobre riprenderanno a Bono le scuole con le attività didattiche in presenza. Una scelta, quella del sindaco Elio Mulas, che ha consentito di riorganizzare la scuola e consentire a tutti di poter lavorare e studiare in sicurezza. La decisione, tuttavia, non ha convinto alcuni genitori che hanno espresso le loro perplessità. Quesiti ai quali ha risposto lo stesso primo cittadino.

“La decisione di aprire la scuola non è stata presa né alla leggera né in modo arbitrario. Ma dopo un dialogo attento con i presidi e aver valutato insieme a loro, e ai vertici dell’Ats, con i dati alla mano, quale strada prendere – ha affermato Mulas -. La valutazione ha portato tutti al procedere alla riapertura, esattamente come sta succedendo nel resto d’Italia, con tutte le attenzioni e le accortezze del caso. Sarà nostra cura monitorare la situazione, grazie alla continua collaborazione tra scuola, Comune e responsabili dell’Ats“.

Dopo gli ultimi casi di coronavirus rinviato l’inizio della scuola a Bono

Per quanto riguarda l’utilizzo dei test sierologici, dopo un attento confronto tra l’amministrazione comunale e i vertici Ats, il primo cittadino aveva chiesto la disponibilità di tamponi da eseguire nel paese. Richiesta che, tuttavia, è caduta nel vuoto.