A Bono la variante inglese fa meno paura, solo in 6 trovati positivi nello screening

A Bono la variante inglese fa meno paura, solo in 6 trovati positivi nello screening

La variante inglese a Bono.

I risultati dell’attività di screening, effettuata nelle giornate di giovedì 25 febbraio e venerdì 26 febbraio per verificare la presenza della variante inglese del Covid-19 nella comunità di Bono, mettono in evidenza una bassa circolazione del virus: su 1.620 persone sottoposte a tampone naso-faringeo e all’esame molecolare/antigenico, 6 cittadini sono risultati positivi al coronavirus (0,36%).

L’attuale situazione epidemiologica nel comune di Bono è il risultato del tempestivo ed efficace lavoro di tracciamento e isolamento dei contatti dei cittadini risultati positivi alla variante inglese del Covid-19 coordinato dall’ARES – ATS Sardegna, dalla ASSL di Sassari e dal Dipartimento di Prevenzione Nord con il prezioso supporto del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, del Distretto di Ozieri-Bono, del Laboratorio del presidio ospedaliero Segni di Ozieri, del Laboratorio di Microbiologia dell’AOU di Sassari, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Sassari, dell’Amministrazione Comunale di Bono e dell’intera comunità che ha risposto in modo puntuale all’attività di screening.

“Questi risultati indicano chiaramente che è stata evitata la diffusione del virus – sottolinea la Direzione del Dipartimento di Prevenzione Zona Nord – e che la situazione epidemiologica è in via di risoluzione. Nonostante gli esiti positivi dell’attività di screening l’appello rivolto ai cittadini è quello di non abbassare la guardia e di continuare a tenere comportamenti responsabili e in linea con le indicazioni delle Autorità Sanitarie e dell’Amministrazione Comunale, in attesa della prossima campagna di vaccinazione”.