Il pranzo di Natale solo tra conviventi, massimo due ospiti in casa per gli auguri

Pranzo di Natale 2020, le regole e i consigli  per svolgerlo in tutta sicurezza

Le regole per il pranzo di Natale.

Uno dei momenti più attesi da tutti durante l’anno è senz’altro il pranzo di Natale. L’occasione per stare insieme ai propri cari e per rivedere i parenti che tornano per le festività.

Quest’anno, però, non si potrà fare nulla di tutto ciò. Il nuovo decreto, scritto ad hoc per le festività natalizie, pone delle restrizioni anche per il tradizionale pranzo natalizio.

Si potrà fare, certo. Ma soltanto con persone conviventi oppure ospitando al massimo due persone non conviventi. Uniche eccezioni saranno rappresentate dai figli minori o dai disabili a carico degli ospiti. Fortemente raccomandato il distanziamento e l’uso della mascherina.

Chi intende organizzare il pranzo a casa propria e vuole ospitare ad esempio i nonni potrà dunque farlo, ma i nonni dovranno essere soltanto due. Viceversa, i nonni potranno ospitare la famiglia del proprio figlio che potrà naturalmente portare con sé i bambini di età inferiore ai 14 anni.

Come detto dal premier Conte, non ci saranno certo i controlli nelle case, ma gli spostamenti verranno monitorati e dovranno essere giustificati con l’autocertificazione.