La Sardegna passa in zona bianca. Dagli spostamenti alle attività: le nuove regole

La Sardegna passa in zona bianca. Dagli spostamenti alle attività: le nuove regole

Le regole per la zona bianca.

Ora è ufficiale, la Sardegna da lunedì sarà zona bianca. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha infatti firmato l’ordinanza che permette alla Sardegna di diventare la prima Regione d’Italia in zona bianca.

Ora si dovrà però attendere l’ordinanza del presidente Solinas che ha anticipato una riapertura graduale delle attività e un continuo monitoraggio dell’andamento della curva dei contagi. In valutazione anche un posticipo sull’orario dell’entrata in vigore del coprifuoco.

La norma nazionale infatti per la zona bianca prevede che si potrà circolare liberamente, tranne nei comuni interessate da zone rosse. Esultano anche i commercianti. Bar e ristoranti infatti potranno rimanere aperti anche la sera. Ma non solo. Riaprono anche piscine, palestre, luoghi di cultura e cinema e teatri. Resteranno in vigore comunque tutte le altre disposizioni per evitare il contagio, come ad esempio l’obbligo di mascherina e il distanziamento sia all’aperto che nei luoghi chiusi.

L’ultima parola quindi spetterà alla presidente Solinas, in un’ordinanza che per forza di cose dovrebbe arrivare in serata o al massimo domani.