Femminicidio di Sorso, il sit-in silenzioso delle donne davanti al Tribunale di Sassari

Femminicidio di Sorso, il sit-in silenzioso delle donne davanti al Tribunale di Sassari

Sit-in per il femminicidio di Zdenka.

Un coordinamento composto da Centro Antiviolenza Prospettiva Donna, Conferenza delle Donne Democratiche della Provincia di Sassari, Consigliera di Parità della Provincia di Sassari, Coordinamento 3, Donne in Carrelas, noiDonne 2005, Rete delle Donne Alghero ha promosso un sit-in silenzioso questa mattina, lunedì 14 dicembre, nello spazio antistante il Tribunale di Sassari, in coincidenza con l’udienza del processo di primo grado per il femminicidio di Zdenka Krejcikova.


Zdenka Kejcikova, originaria della Repubblica Ceca, è stata uccisa a Sorso, dove viveva da anni con le sue due figlie gemelle, il 15 febbraio del 2019. Imputato del processo è il compagno, Francesco Baingio Douglas Fadda, sassarese, a cui sono contestati diversi reati: omicidio volontario premeditato della compagna, sequestro di persona, porto di coltello, resistenza a pubblico ufficiale e tortura. Nella ricostruzione fatta dagli inquirenti le due figlie della vittima, bambine di 11 anni, avrebbero assistito all’assassinio della loro madre: da qui l’accusa di tortura.


“La violenza maschile contro le donne – spiegano le organizzatrici – riguarda tutte e tutti, perché si tratta di un fenomeno strutturale della nostra società. Siamo qui per ricordarlo, e per dire che servono azioni di prevenzione del fenomeno. Nessuna donna vittima di violenza deve essere lasciata sola. Vogliamo giustizia per Zdenka, per le sue bambine, per la sua famiglia.”