Fai shopping il pomeriggio, l’aperitivo al bar è gratis: l’idea di un negozio di Sassari

Fai shopping il pomeriggio, l'aperitivo al bar è gratis: l'idea di un negozio di Sassari

L’idea del negozio Bagella di Sassari.

A causa del Covid-19 e degli orari piuttosto penalizzanti che i vari decreti hanno imposto a diverse attività, spingono tantissimi commercianti a doversi reinventare il modo di fare commercio.

Dagli orari continuativi fino alle offerte sull’acquisto dei prodotti, sono tante le iniziative che in queste settimane sono state intraprese dagli esercenti. Su tutte, una in particolare risulta essere piuttosto curiosa e, perché no, innovativa: se acquisti in negozio nelle prime ore pomeridiane, riceverai un buono per un menù completo nel ritorante vicino o un aperitivo al bar.

L’idea è di Rinaldo Bagella, titolare del negozio “Bagella Abbigliamento Sardo“, situato in Corso Vittorio Emanuele. “A causa delle chiusure soprattutto di bar e ristoranti, la movida da una certa ora in poi si spegne e viene a mancare quel movimento preserale in cui la gente approfitta per fare un po’ di shopping – ha detto Bagella.

Per cui questo “è uno dei sistemi pensati per riuscire a coinvolgere il pubblico anche nelle fasce orarie del primo pomeriggio”. “Attraverso una convenzione con un ristorante ed un bar qui vicino, in base alla spesa che il cliente effettuerà nel nostro negozio avrà diritto ad un buono per un pasto completo o per l’aperitivo. Così facendo, ne possiamo beneficiare tutti, dalla nostra attività al bar o ristorante e anche il cliente”, afferma.

Se questo nuovo modo di fare commercio possa essere una soluzione anche per il futuro, lo si potrà scoprire più avanti. Bagella, al momento, non lo esclude: “Queste sono iniziative che vengono pensate quando si deve fare di necessità virtù. Le attuali condizioni ci hanno fatto venire in mente questa iniziativa che potrebbe essere intrapresa da chiunque, essendo le vie del commerciali colme di bar e ristoranti. Sì, potrebbe anche essere un’idea per il futuro, vedremo“.