Tra ubriachi e spacciatori, il degrado della stazione dei bus di via Zirano a Sassari

Tra ubriachi e spacciatori, il degrado della stazione dei bus di via Zirano a Sassari

Degrado nella stazione bus di via Zirano

Incuria e degrado. Sono questi i termini che più si addicono alla stazione autobus di via Zirano a Sassari. Da anni gli stalli delle corriere dell’Arst, la società regionale che si occupa dei trasporti pubblici, sono diventati il crocevia di alcolizzati e spacciatori.

Le lamentele dei pendolari sono pressoché quotidiane. “È uno schifo“, “Non c’è un posto dove ripararci dal sole”, “Ci sono sempre malintenzionati in cerca di soldi”, afferma chi parte spesso dalla stazione.

Quello della sicurezza è un tema caldo in via Zirano. La sera c’è un vigilantes che staziona tra le corsie nelle ore serali. Ma non basta a rassicurare gli animi dei pendolali.

In molti si chiedono anche quando aprirà la nuova stazione, che è parzialmente conclusa e che sembra già in una situazione di abbandono. Di certo, la nuova area di sosta non risolverà tutti i problemi, ma rappresenta, comunque, un inizio.