A Sassari nuovi progetti per lo sfalcio dell’erba: saranno raccolti anche i rifiuti

A Sassari nuovi progetti per lo sfalcio dell'erba: saranno raccolti anche i rifiuti

Lo sfalcio nelle aree verdi e lungo le strade di Sassari.

La Giunta comunale ha approvato i nuovi progetti per il servizio, per cinque anni, di sfalcio dell’erba nelle aree verdi e lungo le pertinenze stradali del Comune di Sassari.

A differenza di quanto accaduto finora, con il servizio compreso nel vecchio appalto di igiene urbana, da oggi sarà gestito come servizio autonomo, suddiviso in due appalti distinti.

Il primo, relativo alle aree verdi, è articolato in quattro lotti funzionali, ciascuno del valore complessivo di circa 500mila euro. Il secondo è relativo allo sfalcio lungo le banchine e nelle pertinenze stradali ed è articolato in due lotti funzionali, ciascuno di circa 600mila euro. La scelta di articolare l’appalto in lotti funzionali consente di garantire la tutela della concorrenza, sotto il profilo della massima partecipazione alle gare, ed è facilitata la partecipazione delle micro, piccole e medie imprese.

Rispetto alla gestione precedente, sono state introdotte due importanti novità. La prima è costituita dall’obbligo per la ditta, in occasione dell’esecuzione del taglio, di provvedere alla raccolta dei residui prodotti nello sfalcio e di tutti i rifiuti presenti, e al loro conferimento secondo le disposizioni dei documenti progettuali e secondo le modalità previste nel regolamento di gestione dei rifiuti urbani e assimilati del Comune di Sassari. La seconda, introdotta nel servizio di sfalcio lungo le banchine stradali, consiste nel fatto che le attività comprendono non solo il taglio erba, ma anche l’eliminazione dell’ingombro di siepi, rovi, arbusti e vegetazione infestante, che invadono la strada, e che limitano la visibilità della segnaletica.