Da Sassari a Olbia, ecco i contribuenti solidali segnalati dal Ministero: hanno pagato le tasse nonostante la pandemia

Da Sassari a Olbia, ecco i contribuenti solidali segnalati dal Ministero: hanno pagato le tasse nonostante la pandemia

La lista dei contribuenti solidali del nord Sardegna.

C’è anche la provincia di Sassari e la Gallura nella lista dei contribuenti solidali stilata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Un elenco di cittadini e imprese che, durante l’emergenza coronavirus, hanno rinunciato, pur avendone diritto, alla sospensione sui versamenti delle imposte.

Per ora sono relativamente poche le imprese e i cittadini del nord Sardegna che risultano inseriti nella lista, ma il numero potrebbe presto aumentare. Tramite un apposito modulo sul sito del Ministero infatti si può presentare la propria istanza di iscrizione, fornendo i propri dati anagrafici e il dettaglio dei pagamenti effettuati.

Scorrendo la lista dei contribuenti solidali si trova il Consorzio CNA Servizi di Ozieri e Marco Spirito Srl di Alghero. Se ci si sposta verso la Gallura nella lista invece risultano Nima Real Estate Srl di Olbia e O.N. Idea Commercio Srl.

Il decreto Cura Italia preveda per chi ha subito una diminuzione del fatturato di almeno il 33 per cento nei mesi di marzo e aprile, rispetto agli stessi mesi del 2019, la sospensione dei versamenti di tasse come l’Iva, le ritenute sui redditi di lavoro dipendente, le ritenute sulle addizionali comunali e regionali, i contributi previdenziali e assistenziali, i premi Inail, poi “recuperate” entro il 16 settembre.

“Nonostante la sospensione dei termini di pagamento decisa dal Governo, molti cittadini in questi mesi hanno pagato le tasse regolarmente. Possiamo chiamarli contribuenti solidali. Consapevoli che, oggi più che mai, ogni risorsa è necessaria per sostenere la sanità, gli ammortizzatori sociali e gli strumenti che abbiamo messo in campo per fornire sostegno e protezione. A questi contribuenti va il nostro più sincero ringraziamento”, ha scritto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri .