A Sassari e Olbia il record del consumo di suolo della Sardegna: i dati per comune

Stop al consumo di alcolici a Sassari: "Scelta per arginare le condotte violente"

I dati sul consumo del suolo in Sardegna.

Nel 2019 il consumo del suolo in Sardegna è arrivato 79.116 ettari pari al 3,28% dell’isola. Nell’ultimo anno sono stati 165 gli ettari utilizzati in più rispetto al 2018. I dati dell’Ispra comunque pongono l’Isola tra le regioni che hanno avuto il minor incremento di suolo utilizzato, anche se il dato varia molto da zona a zona.

Sull’isola è proprio la provincia di Sassari che registra il maggior suolo consumato con 27.564 ettari, seguito dal Sud Sardegna (18.347), Nuoro (13.029), Oristano (10.504) e infine Cagliari con 9.672 ettari. Un dato che, però se rapportato alla vastità della provincia, fa balzare Cagliari in testa con il 7,74% di suolo utilizzato per le costruzioni, mentre Sassari è ben staccata al secondo posto con il 3,58%. Rispetto al 2018, l’anno scorso a Sassari sono 43 gli ettari in più di superficie utilizzata.

A Sassari e Olbia il record del consumo di suolo della Sardegna: i dati per comune

Tenendo conto del solo comune invece Sassari ritorna al primo posto con una superficie consumata di 4.080 ettari, seguita da Olbia con 2.879, Cagliari(2.074), Alghero (1.659) a Arzachena con 1.268.

A Sassari e Olbia il record del consumo di suolo della Sardegna: i dati per comune

Il comune in Sardegna che nel corso del 2019 ha consumato più suolo invece è Uta che, con quasi 58 ettari di aumento, è secondo solo a Roma. L’origine di questo dato però va ricercata però nell’ampliamento delle superfici destinate all’installazione di pannelli fotovoltaici a terra, su aree precedentemente agricole.

A Sassari e Olbia il record del consumo di suolo della Sardegna: i dati per comune