A Sassari pubblicato il nuovo bando per sostenere il commercio di prossimità

Nuove opportunità per i giovani di Sassari nel mondo dell'innovazione tecnologica

Il bando della Camera di commercio di Sassari.

Se è vero che il clima non è dei migliori, è vero altrettanto che a questo punto è necessario individuare nuove formule per tenersi stretta la propria clientela. Sperimentare percorsi di relazione, di promozione. Rinforzando e, in alcuni casi, ricreando un clima di fidelizzazione. Un messaggio chiaro, univoco.

Perché un sistema regge l’urto pandemico se pensa, pianifica e agisce da sistema. Posti i problemi, individuando le soluzioni. A patire di più, tra tutti, gli operatori commerciali, che hanno subito pesantemente gli effetti della deflagrazione della bomba Covid. Per attutirne gli effetti, la Camera di Commercio di Sassari ha attivato il bando, pubblicato nei giorni scorsi, destinato ad iniziative e progetti per il sostegno al commercio di prossimità.

Sono soggetti finanziabili i CCN (Centri Commerciali Naturali) che abbiano sede legale e amministrativa nel Nord Sardegna e le Associazioni di rappresentanza imprenditoriale localizzate nel territorio amministrativo di competenza della Camera di Commercio di Sassari che operino nel commercio e artigianato, in particolare commercio di prossimità e imprese artigiane con sede nei centri urbani.

“L’azione camerale delinea un sostegno relativo a progetti capaci di realizzare iniziative di marketing urbano e commerciale capaci di rivitalizzare le vie dei centri urbani, delle periferie e più in generale di contesti urbani a vocazione commerciale, con il pieno coinvolgimento degli attori economici. E che al tempo stesso possano prevedere attività a carattere culturale e sociale – dice il presidente dell’ente camerale, Stefano Visconti – crediamo che la Camera di Commercio debba agire con queste priorità. Subito. Dobbiamo salvaguardare il nostro sistema dagli effetti della pandemia rivolgendoci alle imprese che credono nella ripresa.”

Le idee  dovranno prevedere l’attivazione di piattaforme web per favorire il commercio on-line, l’ideazione di forme alternative di acquisto dei prodotti e altre modalità operative di vendita finalizzate alla incentivazione e fidelizzazione della clientela, con l’obiettivo di consentire ai negozi di prossimità di riuscire a mantenere il proprio appeal nei confronti dei consumatori, individuando al tempo stesso nuovi servizi che intercettino la necessità di doversi recare di persona nel punto vendita.

Il contributo camerale, che co-finanzierà gli interventi, sosterrà interventi di comunicazione, digitalizzazione e animazione urbana. Tutte Idee e iniziative che saranno sostenute dalla Camera di Commercio di Sassari che ha destinato alle progettualità 200.000 euro.  Per ciascun contributo è stato previsto un importo massimo di 40.000 euro.

Perché il commercio di prossimità rappresenta, infatti, un valore da tutelare e incentivare. In un comparto, quello del terziario, che merita attenzione e sostegno.