Serie di furti nelle case e nei negozi: doveva essere domiciliari

Urla e musica alta, la polizia interrompe il festino: 12 multe e una denuncia

L’uomo è stato riconosciuto dalle telecamere e dai proprietari di casa.

Continua l’impegno della polizia che nei giorni scorsi è intervenuta a Quartu Sant’Elena dove era stato segnalato un furto all’interno di un appartamento. Durante la stessa giornata, i poliziotti si sono recati anche in un negozio cittadino dove un uomo aveva tentato un altro colpo all’interno riuscendo a rubare l’incasso della giornata pari a 150 euro.

I poliziotti della squadra Investigativa unitamente agli agenti della squadra volante del Commissariato, grazie alla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, hanno immediatamente riconosciuto l’autore per un 47enne ben noto e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Inoltre, grazie alla descrizione fornita dai proprietari dell’abitazione svaligiata, l’uomo è stato collegato anche al precedente tentativo di furto.

L’ultimo episodio avvenuto pochi giorni fa, quando il 47enne è tornato all’opera entrando in un altro appartamento per un nuovo colpo, andato però in fumo poiché, sorpreso dalla proprietaria di casa, si era visto costretto a desistere. Anche questa volta grazie alla descrizione fornita dalla vittima, il 47enne è stato riconosciuto e deferito all’autorità giudiziaria per tutti gli episodi descritti. Gli è stato inoltre revocato il beneficio della detenzione domiciliare.