Sgarbi fa tappa a Sorso per parlare di bellezza, di arte e di vino

Sgarbi fa tappa a Sorso per parlare di bellezza, di arte e di vino

Sgarbi a Sorso.

Un ospite d’eccezione per l’estate di Sorso. Vittorio Sgarbi sarà protagonista il prossimo 21 agosto di una serata organizzata dall’amministrazione comunale in piazza San Pantaleo, a partire dalle ore 20:30. Un evento unico, per parlare di arte, di cultura, di bellezza nelle sue espressioni più alte.

Il professor Sgarbi proporrà una selezione di opere d’arte e commenterà le immagini seguendo il percorso nel tempo della rappresentazione del vino nell’arte, in un viaggio ideale che percorre il filo dell’esposizione dionisiaca nell’opera pittorica. Il vino, quale espressione di convivialità, condivisione, ebbrezza sino all’estasi raggiunta attraverso l’immersione nell’arte, si lega con le tradizioni del territorio di Sorso e diventa occasione di raffinata critica artistica.

Sgarbi ha scelto Sorso come unica tappa nel nord Sardegna e sarà introdotto sul palco dal consigliere regionale e comunale di Sorso Antonello Peru, che ha personalmente invitato Vittorio Sgarbi e, insieme al sindaco Fabrizio Demelas, ha voluto fortemente organizzare questa iniziativa. 

“Poter disquisire a Sorso con un critico d’arte di altissimo profilo qual è incontrovertibilmente il professor Vittorio Sgarbi su di un tema così pregnante e affine alla nostra identità, attraverso le grandi opere della pittura del passato, ritengo sia una imperdibile occasione culturale per il nostro territorio e per la nostra comunità – afferma il sindaco Fabrizio Demelas -. Perciò non appena si è presentata l’opportunità di averlo con noi non abbiamo esitato ad approfittarne. L’evento è di quelli capaci di catalizzare l’interesse non solo dei cittadini di Sorso, ma anche di quelli dei visitatori e dei media. Ho grande curiosità di assistere a come l’estro e il genio del nostro gradito ospite saprà declinare tutte le varie sfaccettature anche filosofiche e politiche, nel senso più autentico della radice del termine, un argomento così fertile”.

“L’amministrazione comunale presenta con entusiasmo l’iniziativa. Il Bello, l’esposizione artistica e l’incontro con le opere d’arte, guidate dalla lectio magistralis del professor Sgarbi, diventano un momento di immersione nell’arte – Dichiara l’assessore alla Cultura, Marcella Spanu -. Ma, ancor di più, l’occasione per mettere in relazione il nostro territorio, le sue eccellenze e le tematiche culturali, in una serata di alta formazione e di raffinato arricchimento“.