Troppi reati e contagi fanno sprofondare la provincia di Sassari nella classifica sulla sicurezza sociale

Troppi reati e contagi fanno sprofondare la provincia di Sassari nella classifica sulla sicurezza sociale

La classifica di Italia Oggi sulla sicurezza sociale a Sassari.

La provincia di Sassari è 82esima nella classifica sulla sicurezza sociale, mentre lo scorso anno si era piazzata al 38esimo posto. E’ quanto emerge dall’approfondimento sulla qualità della vita realizzato da ItaliaOggi, in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma e la Cattolica Assicurazioni.

Sulla base di 107 province analizzate, il sassarese veste la maglia nera degli infortuni su lavoro per 1.000 occupati classificandosi 24esima, sebbene lo scorso anno era al 21esimo posto. Per quanto riguarda il tasso di disoccupazione giovanile dai 15 ai 24 anni, invece, la provincia scende all’88esima posizione rispetto al 47esimo posto del 2019.

Un leggero miglioramento si riscontra nell’indice di morti e feriti ogni 100 incidenti stradali. Il sassarese si posiziona alla 71esima posizione, mentre l’anno scorso era al 75esimo posto. I suicidi ogni 100mila abitanti, invece, classificano la provincia all’81esima posizione, in discesa rispetto al dato del 2019 che si trovava al 62esimo posto.

Crescono i furti e le rapine a Sassari, ma calano gli altri reati

Posizione tutt’altro che invidiabile anche quello che riguarda i reati a sfondo sessuale contro minori per 100mila abitanti, che pongono la provincia di Sassari 25esima, mentre lo scorso anno era al 14esimo posto. I disabili per 1.000 residenti, invece, si trovano alla 32esima posizione rispetto al 31esimo posto del 2019. I morti per tumore ogni 100 abitanti posizionano il sassarese alla 83esima posizione rispetto al 94esimo precedente. Infine, l’incidenza di casi Covid-19 ogni 1.000 abitanti posizionano, sulla classifica nazionale delle province, Sassari alla 41esima posizione.