Il sindaco di Giave contro la Provincia: “Ci sentiamo abbandonati”

Lutto a Giave, scomparso l'imprenditore Umberto Tanchis

Il sindaco di Giave contro la Provincia.

La visita in solitaria a Giave dell’amministratore straordinario della Provincia di Sassari, Pietrino Fois, non è piaciuta al sindaco Maria Antonietta Uras che ha deciso di indirizzargli una lettera che lamenta lo sgarbo istituzionale. L’amministratore provinciale era stato nel paese del Meilogu per fare un sopralluogo di verifica sulle condizioni della struttura viaria e di transitabilità di un tratto di strada, di circa 1.300 metri, dell’ex strada statale Carlo Felice insieme all’architetto Milia e al geometra Enna del settore Viabilità della Provincia, nonché con il rappresentante dell’impresa So.gen.a di Ossi che avrebbe dovuto eseguire i lavori entro 30 giorni e concludersi nell’arco di un mese.

“Caro amministratore, mi ha fatto piacere che sia venuto a Giave ma certamente penso che, non sarebbe stato sbagliato, o quanto meno cortese, telefonarmi almeno per un saluto se non per comunicarle la notizia degli imminenti lavori – ha scritto il sindaco Uras – Si è parlato dei solleciti fatti dal consigliere regionale Aldo Salaris, ma deve sapere che la sottoscritta ha sempre sollecitato non solo quell’intervento che ora è stato realizzato, ma anche molte altri agli uffici viabilità da circa 2 anni. Tuttavia, non sollecitavo solo i lavori realizzati nella discesa della rampa e il tratto fronte mangimificio, ma anche per la ex Strada Statale 131 che passa davanti alla stazione che si collega al territorio di Bonorva, la Strada Provinciale Giave-Bonorva che è sempre pericolosa in quanto a rischio di caduta massi e la strada Giave-Romana che si trova in condizioni pietose da anni”.

Nella missiva, inoltre, il primo cittadino di Giave ha ricordato la grave situazione venutasi a creare con il servizio di trasporto che, dal 27 gennaio, aveva comunicato di non voler più andare a prendere gli studenti che risiedono in località Mura Majales, lungo la strada Giave-Romana in quanto rischiavano non solo di danneggiare lo scuolabus ma anche di causare incidenti con grave responsabilità per tutti. Comunicazione, inoltre, che segnalava le precarie condizioni della strada Giave-Bonorva che lo scuolabus percorreva per 3 corse al giorno visto che i bambini giavesi frequentano le scuole di Bonorva.

Nonostante tutto, il sindaco continua ad aspettare l’amministratore per parlare e vedere in prima persona situazioni e problemi da risolvere. Soprattutto per quanto riguarda i lavori della Strada Provinciale Giave- Bonorva, della Giave-Romana e della ex Strada Statale 131 località Burri che collega il paese a Bonorva.