Società di trasporti evade oltre 220mila euro di iva

A passeggio per il centro di Sassari con le dosi di eroina nascoste nel succo di frutta: denunciato

I controlli della Guardia di finanza.

I militari del nucleo di polizia economico-Ffnanziaria della Guardia di finanza di Cagliari, nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione, hanno svolto una verifica fiscale nei confronti di una società operante nel settore dei trasporti con sede nel capoluogo.

L’attività dei militari è stata eseguita con peculiare tecnicismo investigativo, con riguardo alle complesse operazioni economiche rese dalla società ispezionata, in un comparto tributario caratterizzato da una complessa normativa di settore afferente l’effettuazione di operazioni commerciali con soggetti posti all’interno del territorio dell’Unione Europea.

Le Fiamme Gialle, all’esito del controllo, hanno rilevato l’occultamento di iva per 222.807 euro, relativamente alle annualità 2017 e 2018.

Tale evasione d’imposta deriva dall’indebita applicazione del regime agevolativo ai fini iva previsto per le prestazioni di servizio rese ai clienti esteri con sede nell’Unione Europea ed assimilate alle esportazioni, non gravate da imposta allorquando ci si trovi in presenza di regolare documento giustificativo (dichiarazione d’intento).

Parimenti, sono state riscontrate erronee fruizioni delle agevolazioni in materia d’imposta sul valore aggiunto in relazione ai servizi resi, in ambito portuale, ai clienti aventi però sede in ambito nazionale.

L’intervento si inquadra in un più ampio quadro di intensificazione delle attività di polizia economico-finanziaria disposte dal comando provinciale di Cagliari a tutela degli interessi della collettività – condizione indispensabile per il raggiungimento di una maggiore equità’ sociale – e conferma l’impegno quotidiano delle fiamme gialle nel territorio a tutela della legalità sotto ogni veste.