Solidarietà nel mercato di Campagna Amica di Sassari: la visita dell’arcivescovo

Nei mercati di Campagna Amica di Sassari arriva il Formaggio Day

Domani a Sassari la visita dell’arcivescovo Gian Franco Saba.

Sabato mattina, 19 dicembre, il mercato di Campagna Amica di Luna e Sole di Sassari avrà un ospite di eccezione. Alle ore 10 infatti l’arcivescovo Gian Franco Saba farà visita al mercato contadino che si tiene ogni sabato mattina nel quartiere di Luna e Sole.

Il mercato contadino oltre ad ospitare come ogni sabato le eccellenze agroalimentari sarà ancora una volta spazio della solidarietà. Luogo di aggregazione di una rete solidale che vede in prima fila le aziende agricole, insieme all’amministrazione comunale di Sassari, associazioni caritevoli e diversi artigiani e professionisti, oltre ai numerosi clienti che ogni sabato donano dei prodotti a km0 per i cesti solidali da destinare alle persone meno fortunate.

Una rete solidale nata durante il lockdown che con l’arrivo della seconda ondata del Covid ed in vista delle festività natalizie si è ulteriormente ingrossata e rafforzata proporzionalmente all’allargarsi delle famiglie indigenti. Oltre alle aziende agricole di Campagna Amica insieme al presidente, al direttore e al responsabile ecclesiastico di Coldiretti Nord Sardegna Battista Cualbu, Ermanno Mazzetti e don Mario Tanca, ad accogliere l’Arcivescovo ci saranno, il sindaco di Sassari Nanni Campus e il presidente di Confartigianato Maria Amelia Lai.

Nell’occasione i rappresentanti di Coldiretti e Confartigianato doneranno all’arcivescovo Gian Franco Saba la statuina per il presepe raffigurante un’infermiera con la mascherina, simbolo degli eroi quotidiani  ed in particolare dell’impegno e del sacrificio di tutto il mondo della sanità per la cura delle persone colpite dalla pandemia. Il nuovo personaggio del presepe 2020, realizzato da un laboratorio artigiano di arte presepiale, è frutto di una iniziativa congiunta nata a livello nazionale grazie alla collaborazione tra Coldiretti e Confartigianato, sotto l’egida di Fondazione Symbola e del Manifesto di Assisi.