Trading online: occhi puntati su petrolio, dollaro e criptovalute

Trading online: occhi puntati su petrolio, dollaro e criptovalute

Tre settori in contino movimento.

Il mondo del trading online è in continuo movimento. Ogni giorno il titolo di un asset può sia salire che scendere: questo vuol dire che ogni strumento finanziario può riservare delle sorprese e che quindi bisogna rimanere aggiornati quotidianamente su tutti quei fattori che potrebbero andare a modificare il suo valore. La fluttuazione di prezzo degli asset è sicuramente la quesitone che più sta a cuore degli investitori: la sfida, chiaramente, consiste nel capire prima degli altri dove andrà il mercato; nell’acquistare un bene ad un prezzo competitivo e riuscire poi a rivenderlo quando il suo valore sarà schizzato alle stelle.

Ebbene, per prendere questo tipo di decisioni talvolta ci si può anche affidare all’istinto, ma, nella maggior parte dei casi, occorre studiare, studiare e studiare ancora. Per fortuna esistono tantissimi siti dedicati al mondo del trading online che non solo forniscono interessante materiale informativo, ma che addirittura aiutano a capire quali siano gli asset a cui prestare maggiore attenzione. In tal senso, è possibile capire come fare trading online con segnaliditrading.net, un portale che offre guide e approfondimenti per aiutare i traders ad avvicinarsi con consapevolezza al mondo degli investimenti finanziari.  

Presupposti per iniziare a investire

Per imparare ad investire occorre innanzitutto conoscere alcuni concetti fondamentali di economia e, soprattutto, di finanza. In tal senso, ad esempio, è necessario avere chiaro in mente cosa sia la borsa, cosa siano i mercati e, soprattutto, cosa siano gli “asset”: un termine generico che può venire utilizzato per descrivere tanti diversi beni che possono venire comprati o venduti durante una negoziazione digitale.

L’aspetto più tecnicamente formativo deve però andare sempre e comunque di pari passo con un’organizzazione ed una strategia più marcatamente personali: ogni trader infatti, per investire in maniera consapevole, dovrebbe partire innanzitutto da un’analisi il più corretta possibile delle proprie caratteristiche. Questo vuol dire avere chiaro a mente il proprio livello di preparazione, il proprio budget, ma anche il tempo che si vuole effettivamente dedicare agli investimenti. Solo così sarà possibile sviluppare un piano con obiettivi chiari e, di conseguenza, raggiungibili.

Asset e strumenti finanziari

Come anticipato nei capoversi precedenti, il problema principale di ogni trader consiste nel sapere scegliere quale sia l’asset su cui è giusto investire. I mercati infatti pullulano dei beni e degli strumenti finanziari più disparati: si va dalle azioni (o titoli) alle obbligazioni, dalle materie prime alle recenti criptovalute, passando per tutta una serie di operazioni collaterali come ad esempio i Contratti per Differenza (spesso descritti con l’acronimo CFD), il Forex trading e tanto, tanto altro ancora.

Insomma, le borse sono un vero e proprio oceano di possibilità e, ancora una volta, per capire quale sia l’asset più adatto alle proprie esigenze occorre innanzitutto conoscere se stessi: alcune operazioni, infatti, sono idonee soltanto a determinati profili di trader.

Come scegliere i propri investimenti

Si pensi, ad esempio, alla compravendita diretta di criptovalute: un’operazione che presenta ottime opportunità di guadagno nel breve termine, ma che, al tempo stesso, è caratterizzata anche da costi molto alti. Un’operazione di questo tipo non è particolarmente adatta ad un trader alle prime armi, specie nel caso in cui il suo budget sia limitato. Ecco come mai diversi portali consigliano ai trader meno esperti di puntare a piccoli guadagni sul medio e sul lungo periodo.

Per farlo occorre diversificare il proprio portafogli, ovvero dedicarsi a tanti piccoli investimenti differenti: ad esempio è possibile investire su una valuta come il dollaro, su una materia prima come il petrolio (entrambi sono molto quotati in questo periodo) e, al tempo stesso, provare a fare trading CFD su beni più preziosi come le sopracitate criptovalute