Voci di presunti casi di coronavirus ad Alghero: interviene il sindaco

Voci di presunti casi di coronavirus ad Alghero: interviene il sindaco

L’intervento del sindaco di Alghero Conoci.

Sulla situazione dati Covid di Alghero, il Sindaco Mario Conoci  è intervenuto stamattina, per fare chiarezza,  spiegando che “i dati sui contagi comunicati ai sindaci sono esclusivamente quelli dell’Ats; si tratta di dati confermati attraverso il Dipartimento di Prevenzione, sono quindi gli unici dati ufficiali, peraltro provenienti da uno scrupoloso percorso di verifica a cui  l’istituzione cittadina si deve attenere”.

“Il Comune di Alghero riceve i dati sui contagi attraverso le comunicazione ufficiali dell’Autorità Sanitaria, ed è un preciso dovere attenersi a questo: rispetto alla precedente comunicazione ufficiale, che rilevata un positivo ad Alghero, non c’è in questo momento alcuna comunicazione diversa”, ha commentato il sindaco.

“Sarà mio preciso compito, in presenza di comunicazioni ulteriori, informare immediatamente la cittadinanza, come è stato sempre fatto”, spiega Mario Conoci.

“I Sindaci devono comunicare ciò che è stato certificato e attestato in maniera ufficiale da Ats, – prosegue il sindaco di Alghero – e posso assicurare che appena dopo aver ricevuto eventuali notizia di aggiornamento dall’Ats sui dati Covid rispetto al dato ufficiale precedente lo comunicherò ai cittadini in maniera aperta, senza nascondere nulla. Non c’è alcun motivo per cui dovrei tenere nascosti i dati che mi pervengono. Ma devo comunicare solo notizie ufficiali e certificate”.

Infine una sottolineatura sulle “speculazioni di queste ore da parte di una parte dell’opposizione, secondo la quale il sindaco nasconderebbe dati alla cittadinanza. È un atteggiamento a mio parere irresponsabile, speculativo. Invito tutti, senza voler fare polemiche, ad adottare una linea di condotta che garantisca la salute pubblica da una parte e la certezza dei dati dall’altra. Comunicherò in qualsiasi momento della giornata, in maniera immediata, eventuali variazioni con la presenza di nuovi positivi che Ats mi farà pervenire. Sentiamo tutti le voci di focolai, di nuovi contagi, le voci di tamponi: io ho il dovere di attenermi alle notizie ufficiali dell’Ats. È una linea di condotta che ho adottato fin dall’inizio dell’emergenza, una condotta uniforme, senza nascondere nulla ai cittadini. Con responsabilità. La stessa responsabilità che dovrebbero avere tutti coloro che hanno ruoli nella politica”