Appello ai fedeli per salvare lo storico santuario della Madonna a Sorso

Un altro Mese mariano in tempo di pandemia, Sorso si prepara alla grande festa

L’iniziativa del comitato per il santuario di Sorso.

Donare una pietra per contribuire al restauro del santuario Madonna “Noli Me Tollere” di Sorso. Che in questo caso l’immagine francescana ha una connotazione più pecuniaria. È l’iniziativa del comitato festeggiamenti che, un anno dopo l’allarme lanciato dall’ex guardiano padre Jean Laurent Guglielmi, si è fatto promotore di una questua per il recupero del luogo in cui Maria chiese ad un muto di edificarle un santuario.

Infiltrazioni nell’antico santuario della Madonna di Sorso, allarme per gli affreschi

Noli Me Tollere è il messaggio è la richiesta della Vergine Maria apparsa a Sorso nel 1208, il cui simulacro, per disposizione divina, ancora si trova nel luogo dove la Vergine ha scelto di fare costruire la sua casa – affermano i promotori -. Oggi questa bella casa necessita di essere riparata. I figli di San Francesco, a imitazione del padre serafico, insieme ai devoti della Vergine, ben rappresentati dall’associazione Noli Me Tollere iniziano una questua per rendere possibile il restauro“.