Falsa partenza per il servizio di mensa scolastica ad Alghero

Prodotti biologici e locali per le mense scolastiche di Alghero

Molti i disguidi segnalati nelle scuola di Alghero.

Sono molti disguidi segnalati oggi nelle scuole di Alghero per il servizio di mensa. L’avvio del  servizio di mensa scolastica gestito dalla nuova ditta aggiudicataria dell’appalto di refezione scolastica  ha fatto registrare numerosi ritardi nella consegna dei pasti.

L’Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Grazia Salaris accoglie con contrarietà i problemi registrati. “In considerazione dell’importanza del servizio ma soprattutto al fatto che lo stesso sia rivolto ai bambini della nostra città, auspichiamo che quello che è accaduto oggi sia solo un incidente di percorso dovuto all’avvio del servizio – commenta – . Abbiamo già provveduto a scrivere alla suddetta ditta sottolineando che già domani il servizio dovrà svolgersi con piena regolarità. In caso contrario saremo costretti ad assumere immediati provvedimenti”.

La reazione dell’opposizione.

Ben più dura la reazione dell’opposizione di Alghero, in una nota firmata dai consiglieri Gabriella Esposito, Mario Bruno, Pietro Sartore, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras  , Valdo Di Nolfo e Beniamino Pirisi.

“Ci chiediamo quali siano le ragioni del caos che ha accompagnato il primo giorno di Mensa dei nostri bambini – commentano – . Per i bambini della nostra città, la giornata di oggi doveva essere una giornata di festa, dopo circa quattro mesi infatti si sono ritrovati intorno ai tavoli per poter condividere insieme il pranzo. Ma dalle notizie che giungono dalle scuole sembra che molte cose non abbiano funzionato. Ritardi, mancanza di attrezzature per il personale e in alcuni casi anche le posate. Un vero disastro. Siamo ben consci che l’avvio di un nuovo appalto può essere difficoltoso e per questo non ci interessa la polemica spicciola, ma abbiamo comunque il dovere di richiamare l’ Amministrazione alle proprie responsabilità“.

Ricordiamo bene le reprimende dell’allora consigliera Salaris (oggi proprio Assessora all’istruzione…) e del consigliere Piras quando denunciavano il mancato rispetto del menù nell’ottobre 2015 – continuano – .  Ad oggi invece il menù è semplicemente inesistente in quanto non è stato comunicato alle famiglie.  Eppure oggi che la situazione sembra ben più preoccupante, paiono ammutoliti. In qualità di Consiglieri Comunali chiediamo una commissione urgente per analizzare il servizio alla presenza dei nuovi referenti dell’azienda e ricordiamo all’assessora di attivare immediatamente la commissione Mensa in modo che i genitori possano verificare e controllare di persona il servizio”. 

“Chiediamo inoltre di poter visitare al più presto il nuovo centro cottura.  La responsabilità del servizio è in capo all’amministrazione comunale e nello specifico al suo assessorato, dunque Assessora Salaris, restiamo in attesa di provvedimenti seri da parte sua”, conclude l’opposizione.