Nessuna speranza per la bimba caduta dal balcone a Sassari: “Iniziato l’accertamento della morte encefalica”

Nessuna speranza per la bimba caduta dal balcone a Sassari: "Iniziato l'accertamento della morte encefalica"

In corso di accertamento il decesso encefalico della bambina precipitata in via Alghero a Sassari.

Sempre più gravi e disperate le condizioni della bambina precipitata due giorni fa dal balcone di una palazzina in via Alghero a Sassari. Dal pomeriggio di oggi è infatti cominciato l’accertamento del decesso encefalico della piccola che si protrarrà fino a sera. La notizia è stata confermata dall’Aou.

Intanto è stata chiesta ai genitori la non opposizione alla donazione degli organi della bambina; richiesta a cui il padre e la madre non hanno opposto un rifiuto. Come stabilisce il protocollo, una commissione apposita, e soltanto una volta stabilita la morte cerebrale della piccola, stabilirà se procedere all’espianto degli organi. Due giorni fa, lunedì pomeriggio poco prima delle 15, l’inizio del dramma per la piccola di appena due anni e i suoi familiari quando la bimba, sfuggendo al controllo degli adulti, saliva sopra uno sgabello per poi perdere l’equilibrio dal balcone, al secondo piano, e cadere nel giardino sottostante.

Ricoverata con un trauma cranico e diverse fratture alla testa nel reparto di rianimazione del Santissima Annunziata la bambina veniva sottoposta a un delicato intervento chirurgico. Ma le sue condizioni continuavano ad aggravarsi fino ad oggi in cui, come scritto, si sta procedendo all’accertamento della morte cerebrale.