Aggressione nella notte a Sassari, in tre prendono a calci e pugni un giovane

Aggressione nella notte a Sassari, in tre prendono a calci e pugni un giovane

Aggressione nei giorni scorsi in Porta Sant’Antonio ai danni di un giovane di origine rumena.

Violenza nei giorni scorsi in piazza Sant’Antonio a Sassari. Un giovane di origine rumena è stato aggredito di notte da tre persone mentre si trovava sulla sua auto. A riprendere la scena una telecamera di sorveglianza di un vicino esercizio commerciale. Nel video, la timeline della registrazione segna l’una e 53 del mattino, si vedono alcune figure bloccare la macchina del ragazzo diretta verso il semaforo nell’ultimo tratto di Corso Vittorio Emanuele.

Dopo un breve momento di stallo la vettura fa marcia indietro e viene raggiunta da uno dei presenti che colpisce a più riprese i fari e il paraurti della vettura per poi salire sopra il cofano. Una volta disceso l’autista riprende a indietreggiare e l’aggressore, nel rincorrerlo, perde l’equilibrio cadendo per terra. Subito rialzatosi raggiunge, insieme agli altri, la macchina. Da questo momento la scena non è più visibile con chiarezza all’occhio della telecamera e la ricostruzione dell’accaduto è affidata al padre del ragazzo. Secondo l’uomo il figlio, sceso dalla vettura per riportare la calma, sarebbe stato colpito con calci e pugni dai tre ricevendo anche un morso alla mano e al fianco destro.

L’intervento degli agenti della polizia municipale ha messo fine all’aggressione. E proprio le forze dell’ordine hanno proceduto all’identificazione degli assalitori che sarebbero minorenni e non sassaresi. Per il genitore la violenza era ingiustificata e il figlio, che abita in un’altra parte della città e si trovava lì per accompagnare la fidanzata, non conosceva i tre. Ingenti i danni alla vettura quantificabili in duemila euro.