La preparazione di Andrea, l’emozione di Viviana, i maturandi di Sassari raccontano il primo giorno di esami

La preparazione di Andrea, l'emozione di Viviana, i maturandi di Sassari raccontano il primo giorno di esami

Gli esami di maturità a Sassari.

Notte insonne, ansia, ma anche un profondo senso di gioia per un ciclo che si conclude. Sono questi gli elementi cardine che hanno animato i più o meno giovani che questa mattina si sono recati negli istituti secondari superiori di Sassari per sostenere gli esami di maturità. Nonostante il caldo e l’obbligo di indossare le mascherine la maggior parte degli studenti si dicono soddisfatti. Il racconto di una giornata indimenticabile.

Il momento della preparazione.

Gli esami sono stati tutt’altro che difficili. “Mi sono sentito a mio agio – commenta Andrea Mesina, 19enne del corso Trasporti all’Ipia -. I professori mi hanno aiutato tantissimo e mi sono dato da fare durante tutto l’anno per arrivare a questo momento. Ho trascorso una notte relativamente tranquilla e stamane mi sono svegliato presto. Non proseguirò negli studi, ora mi voglio affacciare al mondo del lavoro“.

La sorpresa per gli esami.

“A dire il vero me lo aspettavo diverso e molto più difficile – è il commento di Emanuele Mura, anch’esso del corso Trasporti all’Ipia – in questi anni collegato con tutto è installato buon rapporto che proseguirà anche al di fuori percorso scolastico. È durato all’incirca un’ora e adesso mi sento finalmente libero di proseguire in campo lavorativo“.

La soddisfazione nel coronare un sogno.

Tra i maturandi vi era anche Maria Lucia Gracchi, che a 54 anni ha deciso di coronare il suo sogno. Ovvero quello di ottenere il diploma nel corso Moda. “Mi sono iscritta quasi per scherzo, volevo coronare un sogno. Durante il percorso ho avuto insegnanti molto preparati e compagne che per me sono diventate una seconda famiglia – commenta la donna -. È un’esperienza indimenticabile, ma soprattutto soddisfacente alla luce della buona preparazione. Mi mancheranno tutti, professori e compagne”.

L’emozione per la fine dell’anno scolastico.

Anche Viviana Forbice ha deciso di iscriversi al corso Moda dell’Ipia per approfondire la conoscenza di un settore che l’ha sempre affascinata. E così, a 50 anni, ha deciso di ritornare sui banchi di scuola. “Oggi con gli esami di maturità si conclude un’esperienza bellissima. Tutto è stato uno stimolo per andare avanti e ottenere il diploma del corso Moda. Ho portato avanti con determinazione una passione sempre esistita. E i professori hanno saputo intercettare i nostri interessi mettendoci a nostro agio“, conclude la studentessa.