I pescatori di Sorso saranno estradati, le pesanti accuse in Corsica

I pescatori di Sorso saranno estradati, le pesanti accuse in Corsica

I pescatori di Sorso verranno estradati.

La Cassazione ha respinto nei giorni scorsi il ricorso presentato dai legali dei 3 giovani pescatori di Sorso, accusati di violenza e reati ambientali nelle Bocche di Bonifacio. Lo scenario apre alla procedura di estradizione fortemente voluta dalla Francia. Per un quarto ragazzo, invece, l’udienza è stata fissata per il prossimo 5 agosto.

A giugno il parere della Corte d’Appello.

Lo scorso 15 giugno la Corte d’Appello di Sassari si era espressa un parere positivo rispetto l’estradizione dei 3 sorsensi alle autorità francesi. I giudici rilevarono come i criteri previsti dalla legislazione italiana rispetto ad un mandato di cattura europeo era del tutto regolare.

Le accuse.

I fatti risalgono a luglio dello scorso anno e i pescatori sono accusati di violenza e minaccia contro pubblico ufficiale, ostacolo alle funzioni di un funzionario, violazioni dei reati in materia ambientale e pesca all’interno di un’area destinata a riserva naturale protetta.