Finisce con la moto contro una pecora e muore, allevatore di Pattada condannato

Maltrattamenti e violenze verso i loro figlioletti, genitori condannati a Sassari

La condanna del tribunale di Sassari.

Un allevatore di Pattada è stato condannato, nei giorni scorsi, a 9 mesi di reclusione dal tribunale di Sassari per omicidio colposo e malgoverno di animali. Durante la ricostruzione processuale è emerso che nel maggio 2017, nell’agro di Pattada, un motociclista 42enne aveva perso il controllo della moto finendo contro una pecora. L’animale morì all’istante, mentre il turista spirò qualche giorno dopo nel reparto di rianimazione dell’ospedale civile Santissima Annunziata di Sassari.

L’impatto con la pecora fu così violento che il motociclista riportò lesioni gravissime e un importante frattura alla base cranica. Non riprese mai conoscenza e i familiari decisero per l’espianto degli organi con il fegato, il cuore, i polmoni e i reni. Il proprietario dell’animale è stato condannato dal tribunale di Sassari a 9 mesi di reclusione per omicidio colposo e malgoverno di animali.