Lo fermano dopo il furto a Predda Niedda e tenta la fuga prendendo a calci in faccia la polizia

Lo fermano dopo il furto a Predda Niedda e tenta la fuga prendendo a calci in faccia la polizia

L’arresto nella zona industriale di Sassari.

Nella serata di ieri, a Predda Niedda, gli agenti della polizia di Stato hanno tratto in arresto un 35enne di Sassari, con precedenti di polizia, per furto aggravato.

L’intervento.

Alle 21:30 circa, gli uomini della sezione Volanti della Questura sono intervenuti in seguito ad una segnalazione giunta sulla linea di emergenza 113, relativa ad un individuo che si era introdotto in una attività commerciale situata nella zona industriale. Gli agenti, giunti sul posto, hanno subito individuato il soggetto che, dalla parte posteriore dell’edificio e con la refurtiva a seguito, stava cercando di scavalcare un muretto di recinzione della predetta attività.

Il tentativo di fuga.

L’uomo, nonostante i poliziotti gli avessero intimato di fermarsi, ha comunque cercato di allontanarsi, tanto che per guadagnare la fuga ha sferrato due calci in pieno volto ad uno degli agenti, i quali sono comunque riusciti ad immobilizzarlo e a recuperare la refurtiva.

L’arresto.

A seguito della perquisizione personale, estesa anche all’autoveicolo, gli agenti hanno recuperato vario materiale di abbigliamento per bambino, accessori di vario genere tra cui anche un decespugliatore, per un valore complessivo di circa 1.700 euro. Il 35enne è stato quindi dichiarato in stato di arresto ed accompagnato presso gli uffici della Questura e nell’odierna mattinata sarà sottoposto all’udienza di convalida.