Pieno di vita e di passioni: Sassari piange il giovane Riccardino, scomparso a soli 22 anni

Pieno di vita e di passioni: Sassari piange il giovane Riccardino, scomparso a soli 22 anni

Da tempo il giovane era malato di leucemia.

Aveva solo 22 anni, Riccardo Simula, sassarese, conosciuto da tutti come Riccardino, per l’aspetto esile e minuto. Era un ragazzo pieno di vita e di passioni, che nonostante lottasse sin da bambino contro la leucemia, faceva di tutto per condurre una vita normale.

I genitori Brunella ed Antonello, sono originari di Sassari, ma Riccardo viveva con sua madre ad Usini. Era il terzo di tre fratelli maschi, prima di lui Mattia ed Emanuel.

Riccardo si era diplomato in ragioneria in una scuola privata ed amava i motori, in particolare le auto, con le quali girava la Sardegna insieme ad alcuni gruppi di appassionati. Ma a Riccardo piaceva anche produrre musica elettronica, suonare la chitarra e la batteria.

Lo scorso anno durante il lockdown, le condizioni di salute del giovane Riccardo erano progressivamente peggiorate, tanto da essere ricoverato all’ospedale oncologico di Cagliari ed aver subito un trapianto di midollo lo scorso inverno. Rivelatosi purtroppo inutile.

I funerali di Riccardo Simula si terranno domani venerdì 18 giugno alle ore 11 e 30, presso la chiesa di San Giuseppe a Sassari.