Uccise a Sorso l’ex compagna davanti alle bambine, Fadda prova a difendersi

Ha ucciso l'ex compagna a Sorso, prima condanna per Fadda

Il processo per l’omicidio di Zdenka.

Ha cercato di scagionarsi dalle accuse, Francesco Baingio Douglas Fadda, l’uomo che nel febbraio 2020 uccise a coltellate, nel centro di Sorso, la sua ex compagna, Zdenka Krejcikova. Stamane in Corte d’Assise l’imputato ha risposto alle domande del pubblico ministero Paolo Piras e delle parti civili.

La difesa di Fadda.

Fadda ha dichiarato di non sapere come si fosse ferita Zdenka e che il coltello era già in possesso di quest’ultima. L’uomo, inoltre, ha cercato di difendersi dicendosi un uomo non affatto violento e insensibile. Bensì ha sostenuto di aver sempre trattato bene la donna fino a diventare un punto di riferimento per le due gemelline.

Il terrore vissuto dalle figlie di Zdenka.

Le bimbe, entrambi 12enni, assisterono all’accoltellamento e agonia della madre. Per tutta la notte vennero tenute in macchina da Fadda nel maldestro tentativo di darsi alla fuga. Per questo motivo il pubblico ministero ha aggiunto le accuse di tortura, lesioni gravi e lesioni gravissime.