A Porto Torres una scultura in memoria di Alberto Mura, scomparso nel 2012

A Porto Torres una scultura in memoria di Alberto Mura, scomparso nel 2012

La donazione dello scultore Enrico Mereu.

Due pugili che gareggiano sopra una colomba. È l’immagine scelta dallo scultore Enrico Mereu per rendere omaggio alla memoria di Alberto Mura, maestro di pugilato e ispettore capo della polizia di stato a Porto Torres, scomparso nel 2012.

Oggi nell’aula consiliare del palazzo comunale si è svolta una piccola cerimonia per la consegna dell’opera ai familiari. Sono intervenuti il sindaco Massimo Mulas, il presidente del Consiglio comunale Franco Satta, il responsabile del posto fisso di polizia di Porto Torres, Antonello Seghene, la moglie e la figlia di Alberto Mura, le signore Anita e Claudia, e il fratello Luciano, ex sindaco di Porto Torres.

È stata l’occasione per celebrare l’eredità lasciata dall’indimenticato pugile sia in campo sportivo che in quello sociale. Enrico Mereu ha spiegato che la scultura è stata realizzata su legni di olivastro e ginepro portati sulla spiaggia dal mare. Il titolo dell’opera, grande 60 x 50 centimetri, è “Al maestro di sport e di vita Alberto Mura”.