Allarme contagi in Sardegna, per l’Europa è già in zona gialla

Allarme contagi in Sardegna, per l'Europa è già in zona gialla

La Sardegna in fascia gialla per l’Ecdc.

La Sardegna passa in fascia gialla nelle mappe dell’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. La mappa si basa sul tasso di notifica di nuovi casi a 2 settimane ogni 100mila abitanti e sul tasso di positivi nei test effettuati. 

La carta dell’Ecdc serve da riferimento per le decisioni degli Stati membri dell’Unione Europea in materia di restrizioni di viaggio. Il verde indica il rischio minore e cresce secondo una progressione di giallo, come nel caso della Sardegna, poi rosso e rosso scuro.

L’impennata dei contagi.

La decisione di declassare l’isola in zona gialla (attenzione: non è la zona gialla prevista dal decreto del Governo) potrebbe derivare dal fatto che in diverse località, soprattutto nella Città metropolitana di Cagliari e nella provincia del Sud Sardegna, i contagi sono aumentati. Non solo. Anche l’indice di contagio Rt ha segnato un notevole incremento. Il valore è di 2,24 e vale a dire il doppio rispetto a quello della settimana scorsa che era di 1,12.

L’approvazione del Green pass.

Per provare ad arginare i contagi, dal prossimo 5 agosto scatterà l’obbligo del Green pass, con una sola dose, per le consumazioni al tavolo in bar e ristoranti al chiuso. Invece non servirà il Green pass per la consumazione al bancone del bar. Il certificato verde sarà invece necessario per l’accesso a spettacoli all’aperto, centri termali, piscine, palestre, fiere, congressi, concorsi, teatri e cinema.