Anche in Sardegna si arriva senza il green pass, via libera per i turisti

I turisti stranieri accolti in Sardegna con il profumo del mirto dell'Asinara

Le decisioni del governatore.

Via libera all’ingresso dei turisti in Sardegna senza il green pass. A partire da oggi, a chiunque arriva nell’isola non verrà richiesto il certificato di vaccinazione, di guarigione o il tampone negativo. Il presidente della Regione Christian Solinas ha deciso, sollevando polemiche, di non prorogare l’ordinanza in vigore fino allo scorso 15 giugno.

Sempre da oggi non è più necessario registrarsi al sito di Sardegna Sicura. Decade, infine, la norma che prevedeva la misurazione dello spazio di 20 metri cubi d’aria per ogni cliente di locali al chiuso. Anche nell’isola resta la regola che prevede massimo 6 persone per chi siede al tavolo in un’attività di ristorazione al chiuso.