Il boss della mafia Bagarella aggredisce un poliziotto in carcere a Bancali con un pugno al volto

Nel carcere di Bancali si beve l'acqua sporca dei rubinetti: "Detenuti in pericolo"

L’aggressione nel carcere di Sassari.

Il boss di Cosa Nostra, Leoluca Bagarella, ha aggredito un poliziotto nel carcere di Bancali, a Sassari. Il 79enne mafioso, detenuto in regime di 41 bis, qualche mese fa avrebbe sferrato un pugno nei confronti di un agente penitenziario. La vicenda è stata resa nota solo in questi giorni dal settimanale l’Espresso, che ha pubblicato un video esclusivo. Bagarella, che nonostante l’età è in perfetta forma, dopo aver effettuato un breve tragitto con l’agente lo ha bloccato colpendo con un pugno in pieno volto.

L’aggressione è già la seconda in pochi mesi. A gennaio infatti l’esponente di Cosa Nostra aveva morsicato un agente sempre all’interno della struttura carceraria sassarese. Le immagini , in queste ore, sono all’attenzione della Procura di Sassari.