Allarme violenze a Sassari, negli ultimi giorni due tentativi di strupro

Urla e musica alta, la polizia interrompe il festino: 12 multe e una denuncia

Allarme per uno stupratore a Sassari.

Indagini a tutto campo, a Sassari, per trovare l’aggressore di 2 donne. L’uomo, un giovane di circa 25 anni, ha tentato di abusare sessualmente delle vittime ma, in entrambe i casi, è stato messo in fuga.

L’aggressione.

L’ultimo caso risale alla scorsa settimana quando una 35enne, in via Angioy, è stata scaraventata a terra e minacciata con un casco. Le urla hanno fatto sì che il molestatore desistesse dall’intento dandosi alla fuga. La giovane ha riportato diverse escoriazioni, ma fortunatamente nessuna grave conseguenza fisica. Restano invece quelle psicologiche a causa della brutale aggressione.

Le indagini.

Sulla vicenda indagano gli agenti della polizia di Stato. Un importante contributo alle indagini potrebbe arrivare dalle telecamere di videosorveglianza della zona. Un lavoro non semplice visto che, troppo spesso, la zona è priva di illuminazione.

Un caso analogo a fine aprile.

Aggressioni con finalità di stupro si erano verificate anche nel mese di aprile. Per questo motivo gli agenti delle Volanti e della Squadra Mobile della polizia di Stato, dopo brevi indagini, erano riusciti ad arrestare Koabr Buhro, 32enne di origine nigeriana.