La giovane cantante Ariete tra i protagonisti del festival Abbabula di Sassari

La giovane cantante Ariete tra i protagonisti del festival Abbabula di Sassari

Il festival Abbabula a Sassari.

La giovanissima cantante Ariete tra i protagonisti in cartellone dell’edizione 2021 del festival Abbabula, che porterà sul palco a Sassari una delle realtà più intriganti del panorama musicale italiano. Una giovane artista capace di catalizzare l’attenzione di una intera generazione di ascoltatori e di appassionati in cerca di nuove suggestioni. L’appuntamento è fissato per il 30 luglio a Sassari, negli spazi di piazza Moretti. Ed è solo l’inizio. Puntuale come l’estate, infatti, forte della ribadita volontà di esserci che già lo scorso anno ha superato gli ostacoli della pandemia, torna Abbabula, evento organizzato dalla cooperativa Le Ragazze Terribili che da anni ormai dà voce e suoni alla musica d’autore sui palcoscenici dell’intera isola. 

Una squadra al femminile.

Ariete è giovane e attesa protagonista in perfetta linea con il mood del festival Abbabula. Un festival organizzato da una squadra interamente al femminile che osserva con attenzione nuove tendenze e giovani talenti emergenti. Proprio come Ariete, songwriter che rivolge arte e impegno verso temi forti e importanti: dalla difficoltà dell’essere donna, alle tematiche gender, fino all’essere espressione di un nuovo e scalpitante indie. Ad emergere è il suo carattere deciso, che sul palco prende forma di atmosfere intime e rarefatte. Per infomazioni e prenotazioni è possibile contattare lo 079 / 278275.

L’artista.

Ariete, al secolo Arianna Del Giaccio, nell’ultimo anno ha conquistato la nuova scena musicale italiana grazie ad un talento cristallino e alla naturalezza con cui lo maneggia al cospetto del pubblico. Autrice e chitarrista classe 2002, ha stile autentico e diretto. Recentemente è uscito il brano “L’ultima Notte”, una storia di fine estate in cui allegria e nostalgia si confondono l’una nell’altra. “L’ultima notte può sembrare un brano spensierato – sottolinea la stessa Ariete – ma nasconde dentro la nostalgia di un’estate che finisce. Mentre la scrivevo, venendo da un posto di mare come Anzio, mi tornavano in mente la spiaggia i falò con gli amici le serate passate a bere e quella inevitabile tristezza quando tutto sta per finire. L’ultima notte nasce da questa esigenza che è un po’ la sensazione che stiamo provando tutti in questo periodo così particolare”. “L’ultima Notte” è stata scritta per la colonna sonora della serie NetflixSummertime”, giunta alla seconda stagione.