Le celebrazioni a Sassari per i 207 anni dell’Arma dei carabinieri

Le celebrazioni a Sassari per i 207 anni dell'Arma dei carabinieri

La cerimonia a Sassari.

Ricorre oggi il 207esimo annuale di fondazione dell’Arma dei carabinieri. Anche quest’anno le misure di contenimento della pandemia non hanno consentito di celebrare l’evento con la solennità del passato, ma si è preferita una simbolica cerimonia, svolta all’interno della Caserma intitolata al Capitano Berlinguer, sede del Comando Provinciale di Sassari, alla quale ha preso parte il Prefetto di Sassari, Maria Luisa D’Alessandro.

La brevissima cerimonia si è svolta nell’atrio del Comando di via Rockefeller con la deposizione di una corona d’alloro alla lapide che commemora l’azione dell’Ufficiale, che nel 1835 riportò tre gravi ferite da colpi d’arma da fuoco durante l’arresto di un pericoloso bandito, accusato d’omicidio, nelle campagne sassaresi.  

La celebrazione nazionale, invece, si è svolta presso la Caserma intitolata al Cap. De Tommaso, sede della Legione Allievi Carabinieri, a Roma, alla quale ha preso parte un ridotto numero di Autorità. Un ricordo particolare è stato rivolto ai caduti, ed in particolareal Carabiniere Vittorio Iacovacci, proditoriamente ucciso in Congo insieme all’Ambasciatore Luca Attanasio. Concreta dimostrazione della silenziosa fedeltà dell’Istituzione alla Nazione che vede ogni militare mantenere fede al proprio giuramento.

Da 207 anni i carabinieri sono al fianco degli italiani, con le Stazioni e Tenenze territoriali, a cui si affiancano, con indissolubile sinergia, le Stazioni Forestali e i Reparti Speciali che consentono la tutela e la salvaguardia della popolazione in ogni aspetto: dalla salute all’ambiente, dalla tutela della normativa del lavoro a quella del patrimonio culturale, fino al contrasto al terrorismo. Gli interessi della collettività sono costantemente tutelati da uomini e donne che, guidati dai valori dell’Arma e dalla vocazione alla salvaguardia del prossimo, hanno scelto di intraprendere la vita militare.